Impermeabilizzazioni Vasche Acqua Potabile e Acque Reflue

Questo specifico settore richiede materiali altamente efficenti e certificati, in grado di dare alle strutture una significativa resistenza nel tempo

uploadImgs/Emblemi/BASF/MasterSeal/Digestori.jpg

PF1 Italia ha una visione completa del processo di trattamento delle strutture a contatto con acqua potabile che culmina nell'impermeabilizzazione e che passa necessariamente, nel caso di manutenzione di strutture esistenti, per il ripristino del calcestruzzo ammalorato.
Presentiamo soluzioni tecnologiche integrate tra loro e collegate alla realtà del cantiere, migliorando continuamente il livello di performance. Assieme a nostri partner tendiamo sempre all'eccellenza.
Prima di proporre soluzioni, infatti, eseguiamo sopralluoghi e dialoghiamo con il Gestore della struttura per capire in profondità quali siano le sue aspettative e gli obiettivi di ogni intervento.

uploadImgs/Emblemi/BASF/Acqua Potabile/Acqua Potabile_2016_Pagina_3_Immagine_0002.jpgInoltre i materiali ed oggetti destinati a venire a contatto con alimenti devono seguire le indicazioni riportate nel DL 108 25/01/92 (i cui concetti sono ribaditi anche nel regolamento CE 1935/2004 CE inerente la dichiarazione di conformità e rintracciabilità della filiera le quali impongono il divieto di produrre, vendere e porre in commercio materiali e oggetti destinati a venire a contatto con sostanze alimentari ed acqua, che per composizione o cessione dei componenti rendano nocive o pericolose le sostanze alimentari o possano modificare sfavorevolmente le proprietà organolettiche degli alimenti.


Impermeabilizzazione strutture di contenimento Acque Reflue

Gli impianti di depurazione sono costituiti da una serie di manufatti in genere in calcestruzzo armato, ognuno con specifiche funzioni, nei quali viene attuata la depurazione degli scarichi di origine civile e industriale.
Le strutture in calcestruzzo armato sono soggette ad un degrado legato sia all'abrasione delle acque contenenti sostanze organiche ed inorganiche in sospensione ma soprattutto alla corrosione microbiologicamente indotta.
La presenza infatti di composti a base di Zolfo possono comportare la formazione puntuale di acido solforico che risulta fortemente aggressivo per la pasta di cemento.
uploadImgs/Emblemi/BASF/Acque Reflue/Quaderno_tecnico_gli_impianti_di_depurazione_Pagina_2_Immagine_0001.jpgIl degrado si trasferisce poi velocemente alle armature metalliche e quindi da un problema semplicemente corticale si passa ad un problema strutturale vero e proprio. PF1 Italia affronta il settore delle strutture di depurazione in modo integrale, dal ripristino del calcestruzzo degradato sino all'impermeabilizzazione chimico resistente. Obiettivo finale è aumentare la vita di servizio della struttura con un grado di affidabilità superiore a quello iniziale.

Anche una bassa concentrazione di H2S può causare un'elevatissima concentrazione puntale acida di acido solforico (pH 1 – 2) letale per il calcestruzzo.
I danni da corrosione microbiologicamente indotta degradano celermente il calcestruzzo e tale danno si propaga velocemente sino ad intaccare le armature metalliche con processi corrosivi accelerati dalla carbonatazione del copriferro e dal degrado indotto dai cicli di gelo e disgelo.
In generale il grado di aggressione chimica è decrescente man mano che i trattamenti vengono effettuati e quindi è maggiore nelle vasche primarie e decresce con quelle secondarie e terziarie.

Per Entrambi i sistemi operiamo in collaborazione dei Committenti e Progettisti per redigere capitolati speciali d'Appalto, organizziamo seminari presso gli Uffici Tecnici di Progettazione, allo scopo di completare ogni progetto in modo affidabile e ripetitivo.

uploadImgs/Emblemi/PF1/Pulsanti/CLIK 1.jpg

 

Powered by: MR GINO